Custom Menu

Latest From Our Blog

Time Out - Galleria Melesi
Simona Uberto espone le sue opere che rappresentano scene di vita quotidiana urbane con l'obiettivo di catturare le persone, dal particolare all'insieme, e ciò che pensano mentre vivono nel cuore pulsante delle città. Time out è una sosta per tutti: punti d’incontro e di passaggio dove il tempo passato si sovrappone a quello presente.
Simona Uberto, Time Out, mostra, vita urbana, individualità, personalità, persone in strada, attimi di vita, quotidianità
20796
post-template-default,single,single-post,postid-20796,single-format-standard,unselectable,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,vertical_menu_enabled,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
Time Out di Simona Uberto Copertina

Time Out

SIMONA UBERTO

Time Out

Inaugurazione: sabato 18 gennaio 2014 dalle ore 18.30
Durata: 18 gennaio – 22 marzo 2014

Accompagna la mostra la presentazione del libro Simona Uberto, 128 pagine con testi di Giorgio Bonomi, Alberto Fiz, Maria Laura Gelmini. Rubbettino Editore.

Con Time out, Simona Uberto presenta 9 opere inedite di grandi dimensioni.
La Uberto si serve del mezzo fotografico per fissare le persone presenti negli spazi della città come una sorta di “coscienza urbana” al di sopra di tutto. L’artista s’interessa a quello che è il fluire delle energie vitali, dei pensieri, dei passi… con il suo obiettivo, cattura le persone, il particolare, per procedere poi con un lavoro di sovrapposizione e aggregazione, in modo da creare degli insiemi, delle “masse”, all’interno delle quali ognuno può identificarsi nel personaggio che più si rifà alla propria personalità.
Le intenzioni dell’artista si manifestano soprattutto con la scelta della composizione dell’opera, le sue figure spesso sono libere dal vincolo del quadro e fluttuano nello spazio della parete.

Opera Time Out di Simona Uberto
New York, 2013 - cm 90 x 100

Time out, Sospensione di tempo.
Una sosta per tutti, questo è l’invito dell’artista Simona Uberto.
Punti d’incontro e di passaggio dove il tempo passato si sovrappone a quello presente.
L’opera New York, vuole rivelare un’immagine inconsueta, reale ma allo stesso tempo immaginaria, un altro tempo il nostro… dilatato, tempo del pensiero che ci avvolge e ci sospende per qualche attimo, con il fiato in gola, senza respiro, fluttuanti, come si può percepire nel lavoro X, le persone sembrano galleggiare su ipotetiche zolle di città, o in Tempi paralleli, coppie in pausa fuori dal tempo e dallo spazio definito.
Il punto di vista delle opere è una ripresa a “volo d’uccello”, fuori dai giochi, lontano, con la giusta distanza, per riuscire a vedere, focalizzare, riflettere, prendersi il tempo necessario, osservare…
La stampa su metallo alluminio spazzolato, è presente in tutti i lavori esposti, questa scelta di materiale evidenzia l’idea di un reale vissuto, una superficie graffiata dal vento dove la luce vibra sulla materia.
L’idea di un viaggio nella memoria collettiva e nello spazio virtuale del pensiero, è l’invito dell’artista, per ritrovarsi tutti, dopo una breve sosta.

Opera Time Out di Simona Uberto
X, 2013 - 120 x 180

L’artista:

Simona Uberto, nata a Savona il 12 luglio 1965, oggi vive e lavora a Milano. Si è diplomata in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Milano. Espone in mostre collettive presentando sculture, installazioni e lavori con l’uso della fotografia, già dal 1989. Nel 1995 inizia a realizzare opere negli spazi pubblici, e installa un’opera permanente nel giardino dell’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano. Nel 1998 su invito del Comune di Spotorno, installa nella cittadina una scultura pubblica permanente e nello stesso anno, espone a Palazzo Ducale a Genova. Nel 1999 è selezionata ed espone per il Concorso Nazionale Torino incontra l’arte 1999, Palazzo delle Esposizioni, Torino. Nel 2002 è selezionata ed espone, per il prestigioso premio “Accademia di San Luca” a Roma, un’installazione nella Rampa del Borromini all’Accademia Nazionale di San Luca. Nel 2004 è invitata da Giorgio Bonomi a esporre un lavoro a Todi. Lo stesso Bonomi la invita alla XXIV Biennale di Scultura di Gubbio. Nel 2006 è selezionata dalla commissione di Artefiera, ed espone ad Art First, con un’installazione al Museo Civico Medioevale di Bologna. Nel 2009 è tra i finalisti del concorso ICONA nell’ambito di Art Verona. Nel 2010 realizza con la Casa Editrice Colophonarte di Belluno il libro d’Artista, Ombre senza voce, senza ali, con la poetessa Serena Dal Borgo e la presentazione di Alberto Fiz, nella sede del Politecnico di Milano a Lecco Campus Point. Nel 2012 realizza un altro libro d’artista con la Casa Editrice Quaderni di Orfeo. Dal 2012 è Titolare di Cattedra di Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Milano.

Opera Time Out di Simona Uberto
Tempi paralleli, 2012 - 95 x 180

Informazioni e richiesta di materiale stampa:
GALLERIA MELESI T +39 0341 360348 M +39 348 4538002 info@galleriamelesi.com



error: Contenuto protetto!